Bronzo U16: dicono di noi…

Finali Nazionali U16
2 maggio 2016

Roberto Florean (Edera Trieste): 
“La sfida, a inizio stagione, era quella di riuscire a portare un gruppo di ragazzi, la maggior parte dei quali ha calzato i pattini per la prima volta non più di tre anni fa, alle finali nazionali di categoria. Il percorso di crescita di questa squadra composta soltanto da sei ragazzi e una ragazza è stato veramente emozionante. Presentatisi come perfetti sconosciuti alle qualificazioni per la Coppa Italia under 16, sono riusciti a qualificarsi alle semifinali soffrendo e lottando a ogni partita fino a conquistare un’incredibile finale, poi vinta dal più completo Padova.

Dopo una brillante regular season, la qualificazione alla Final Six del Campionato Italiano (ottenuta dopo due sfide giocate fino all’ultima goccia di sudore con l’Empoli) nella quale la prima fase è stata superata serenamente, poi timore reverenziale, inevitabile inesperienza e un roster cortissimo hanno avuto la meglio nello scontro con il Real Torino, pur ottimamente gestito per tutto il primo tempo.

La finale per il terzo posto contro il fortissimo Vicenza è stata però l’ennesima dimostrazione di come volontà, sacrificio e solidità di un gruppo costituito da amici veri possano sovvertire ogni pronostico.

Nella lotteria dei rigori che ha deciso il bronzo, determinante è stata la spensieratezza di Giovanna Gulli, che ha vestito la divisa da portiere per la prima volta nell’ottobre del 2014, la freddezza dei rigoristi Alessio Guerrato e Nicolò Degano (terzo rigorista sarebbe stato il capitano Axel Cocozza), ma soprattutto la caparbietà dell’intera squadra che, con le zampate feline di Luca Pugliese, la totale abnegazione di Angelo Sivec e l’implacabile difesa di Alberto Vatore, ha permesso a noi tutti di gioire di uno straordinario, meritato risultato”.